Grandi opportunità per chi acquista Diamanti


Sarà la congiuntura economica non favorevole. Sarà il bisogno di liquidità delle persone che iniziano a guardare nei cassetti. Il risultato del mix di condizioni che si sono create in questo periodo storico è un afflusso di diamanti sul mercato, maggiore rispetto al normale. 

Le quotazioni di diamanti proseguono il loro trend rialzista tuttavia, per chi è in possesso di pietre, la vendita al prezzo quotato risulta difficoltosa a causa della congestione attuale di cui è afflitto il mercato diamantifero. Congestione silenziosa ma presente. 

I venditori potranno confermare tale situazione che, determina nella realtà, un prezzo inferiore, a tutto vantaggio dei compratori. Se non si è nella necessità di vendere un diamante, il consiglio è quello di  attendere tempi migliori. Se invece si è in acquisto, non c'è periodo migliore di questo per fare un  investimento a medio lungo termine, tenendo presente che è sempre necessario acquistare al giusto prezzo per poi poter rivendere guadagnando.

Come trovare diamanti da investimento a quotazioni interessanti? Un'opzione è la conoscenza di un gemmologo serio in grado di proporvi e consigliarvi le pietre adatte alle vostre esigenze.

Quotazione diamanti fine 2014


Il clima di incertezza generale non è di aiuto alla discesa delle quotazioni delle materie prime, tra le quali diamanti e oro. L'incertezza viene diffusa quotidianamente attraverso i media i quali giocano un ruolo fondamentale riguardo la percezione negativa del periodo storico che stiamo vivendo. L'Euro pare sull'orlo del baratro, gli Stati sono in fallimento, sempre più persone perdono il lavoro, i suicidi sono all'ordine del giorno. 

Rifugiarsi in beni quali i diamanti pare dunque una buona scelta, dopo che l'oro ha già dimostrato di saper apprezzarsi in maniera sostanziosa negli ultimi anni. Il trend delle quotazioni dei diamanti dimostra di crescere costantemente senza strappi o di resistere alle fluttuazioni: questo atteggiamento rappresenta per gli investitori un motivo in più che li rassicura verso un acquisto utile a diversificare il proprio portafoglio.  

Rapaport, dice che De Beers ed Alrosa hanno mantenuto i prezzi irrazionalmente elevati rispetto alla domanda generale attuale. Alcuni credono che i prezzi dei diamanti grezzi dovranno scendere nella seconda metà dell'anno.

La fiducia dei consumatori dovrebbe rimanere debole nella maggior parte del mondo nel breve termine. I players protagonisti della filiera dei diamanti, pare rimarranno cauti e proseguiranno la ricerca di riduzioni dei prezzi. Sembra che la seconda metà del 2014 sarà un periodo pieno di sfide per l'industria dei diamanti.

Dove acquistare diamanti da investimento


I diamanti da investimento non si acquistano in gioielleria: i canali di vendita consueti sono le banche (solo alcune) ed i commercianti di diamanti. Generalmente i prezzi proposti dalle banche sono superiori del 30% rispetto a quelli proposti dai commercianti di diamanti ragion per cui, la scelta di un commerciante, è senz'altro la più economica. Ma non solo. 

Detto questo, quale commerciante di diamanti scegliere? Dove trovarlo? Tra i commercianti di diamanti è bene scegliere una persona estremamente competente in materia, che possa dimostrare gli studi fatti (un commerciante che sia anche gemmologo è la soluzione perfetta) e che, dal suo laboratorio e dalle attrezzature in suo possesso, possa dimostrare la propria professionalità.

Rispetto alle banche, il commerciante gemmologo, essendo del mestiere, sceglie accuratamente ogni diamante che ritiene interessante da proporre ai propri clienti come investimento. Non sono solo infatti la caratura, il colore, il taglio e la chiarezza gli elementi da tenere in considerazione. Le banche invece, generalmente acquistano i diamanti in grandi lotti e assai raramente hanno nel loro organico un gemmologo che possa scegliere le pietre una ad una. A discapito della qualità delle pietre.

Dalle informazioni di cui sopra, si evince che non è semplice trovare la persona giusta di cui fidarsi per l'acquisto di un diamante anche perchè, chi opera in questo settore, non si pubblicizza ed opera in un ambiente di giustificata riservatezza, dove spesso possono accedere solo persone nuove solo se presentate da clienti storici.

Per la zona di Milano e Varese, è disponibile un commerciante gemmologo molto conosciuto nel settore per la sua professionalità, correttezza e riservatezza, che da anni opera dal suo laboratorio. Le persone che desiderano acquistare diamanti da investimento possono contattarlo e presentarsi in prima istanza all'indirizzo email: italiadiamanti@gmail.com .

Quotazione diamante anello

Capire il valore di un diamante è abbastanza semplice per un professionista del settore. Tutti i diamanti di una certa qualità infatti, sono corredati di un certificato gemmologico che ne certifica le caratteristiche. Oggi anche per un semplice cittadino è tuttavia possibile scoprire il valore di un diamante. Spesso sono le signore a voler prezzare l'anello solitario con diamante donato dal proprio amante, per attribuire  una sorta di valore all'amore. O semplicemente per capire la disponibilità economica o la tirchieria della persona che ha regalato il gioiello. In questo caso, è sufficiente entrare in un qualsiasi sito di vendita online di gioielli e comparare il proprio solitario con un altro in vendita il cui diamante abbia le stesse caratteristiche del proprio. Non sarà infatti il peso dell'oro dell'anello a variarne in modo sensibile il prezzo bensì esclusivamente la qualità del diamante. 

Se invece siete voi gli amanti che desiderano regalare un anello con diamante e desiderate spendere la giusta cifra, è necessario bypassare i passaggi intermedi quali grossisti e gioiellerie, rivolgendosi direttamente al produttore. I produttori sono artigiani orafi che di solito non vendono al pubblico ma che, con l'avanzare delle tecnologie, si stanno aprendo direttamente anche ai clienti. Ad oggi, l'unico che ho scovato è il consorzio Varese Orafi, unione di artigiani orafi che ha iniziato la vendita di gioielli online e che sta ottenendo un forte successo grazie a prezzi davvero competitivi. Questo è il loro catalogo di anelli.

Tutta una serie di lavori di intermediazione sono destinati a scomparire ed acquistare direttamente alla fonte comporterà per fortuna un abbassamento dei costi per il cliente finale, anche e soprattutto nel mondo dei diamanti.

Rarità dei diamanti


Se la quotazione dei diamanti in continua crescita rischia di riperquotersi sui prezzi dei gioielli al dettaglio, dall'altra parte ha attirato l'interesse degli investitori su queste pietre preziose. Dal 1960 al 2010, le quotazioni dei diamanti sono cresciute da 2700 dollari a 25000: una tendenza che pare non arrestarsi, soprattutto grazie al nuovo potere d'acquisto concretizzatosi nei paesi emergenti. A confronto con l'oro, i diamanti son ben mille volte più rari e, se la domanda non accenna a diminuire, per molti analisti il prezzo è destinato a crescere e la risorsa a scarseggiare nel giro di venti anni. 

Ogni anno vengono estratti un numero di 750 diamanti con caratteristiche eccezionali e per estrarre questi, le compagnie minerarie devono scavare oltre 800 milioni di tonnellate di roccia: questa scarsità di pietre rende i diamanti un investimento per molti sempre più appetibile.

Quotazione dei diamanti in crescita: è una bolla?


La quotazione dei diamanti ha raggiunto e superato i livelli pre-crisi e prosegue la sua corsa ad un ritmo sospettosamente sostenuto: si tratta forse di una bolla speculativa?

Il prezzo attuale dei diamanti è superiore dell'8% rispetto a quanto non fosse prima della crisi del 2008, seppure molti imputino questa crescita al crescente consumo dei paesi emergenti.

Il settore dei diamanti a livello planetario gira intorno a 4 grandi produttori: De Beers, Alrosa, Rio Tinto Plc e BHP Billiton Ltd anche se molti paesi, soprattutto africani, stanno cercando di emergere proponendo nuovi players internazionali. Anche in altri paesi, come il Sud Africa, vi sono tensioni e spinte per nazionalizzare le miniere poichè si ritengono troppo esigui i vantaggi derivanti dall'estrazione da parte di aziende terze straniere.

La più grande miniera del mondo di diamante, in rapporto al valore della produzione, è controllata da De Beers  ed è localizzata in Botswana. La stessa De Beers prevede che la quotazione dei diamanti grezzi potrebbe salire di oltre il 25% quest'anno, per far fronte alla crescente domanda da parte di India e Cina.


Prezzi diamanti 2011


La spirale ascendente delle quotazioni dei diamanti non è una novità bensì una perenne certezza da sempre. A differenza dell'oro, che ha viaggiato con alti e bassi, i diamanti hanno avuto un trend di crescita dei prezzi costante e duraturo nel tempo, dall'inizio della loro quotazione. La ragione spesso addotta è la mancanza di diamanti che, negli ambienti di settore, si vocifera possano cessare di essere estratti e trovati entro 50 anni. Altri tuttavia, credono che la scarsità sia creata artificialmente dai commercianti di diamanti più importanti del mondo che comprano direttamente dai minatori drogando, a conti fatti, il mercato.

Entro la fine del 2011 alcuni analisti prevedono che i prezzi dei diamanti saliranno di oltre il 30%, sorretti dalla prevedibile ripresa dell'economia mondiale.

Gran parte del rialzo delle quotazioni si dice sia il risultato diretto di De Beers, il più grande produttore mondiale di diamanti, che ha aumentato i prezzi dei diamanti grezzi di oltre il 10% nell'ultimo anno. Il Rapaport Diamond Report, una fonte d'informazione sui prezzi dei diamanti, ha osservato che la De Beers ha aumentato i prezzi dei diamanti grezzi del 7% nel solo mese di febbraio di quest'anno. Anche i prezzi medi a livello mondiale dei diamanti certificati lavorati sono aumentati dell'11,3% rispetto all'anno scorso: tutto fa pensare ad un proseguimento del trend rialzista nel breve/medio periodo.